Progetto “Crescere con il Teatro”

DESTINATARI: Il progetto è rivolto agli alunni della scuola primaria. Breve descrizione: Il progetto fa riferimento ai  “Nuovi Programmi per la Scuola Primaria” nei quali si legge che la “scuola si adopera affinché i linguaggi corporei sonori e musicali vengano accolti ed usati il più consapevolmente

possibile”.

L’educazione ai linguaggi artistici costituisce, infatti, un momento di integrazione tra diversi modelli curricolari diversi nell’ottica delle iniziative rivolte al successo formativo. Ritagliare uno spazio particolare, all’interno delle normali attività, per un laboratorio teatrale è un modo per dare un’opportunità in più ai bambini per conoscersi, divertirsi e imparare allenando la creatività.

Visto il complesso scenario socio-sanitario, emerge il bisogno di interazione con gli altri e di maggiore coinvolgimento delle famiglie.

Obiettivi

  • Sviluppare il codice mimico-espressivo del bambino
  • Migliorare la coordinazione spazio-temporale corporea
  • Sviluppare la capacità di progettualità collettiva
  • Aumentare il rispetto e la comprensione tra i componenti del gruppo
  • Migliorare la capacità di comunicare
  • Sviluppare la spontaneità e l’immaginazione

Finalità

  • Acquisire la capacità di ascoltare e di esprimersi attraverso il movimento del corpo
  • Raggiungere la consapevolezza del rispetto di ruoli e regole all’interno del gruppo
  • Perfezionare il linguaggio attraverso la disciplina “della parola”
  • Potenziare capacità di lettura e di pronuncia attraverso il gioco del teatro

Metodologie

Le principali metodologie utilizzate saranno: CIRCLE TIME – ROLE PLAYING – PEER EDUCATION – DIDATTICA LABORATORIALE.

Sara’ data particolare importanza alla formazione del gruppo e alla sue dinamiche. Non mancheranno esercizi di esplorazione del movimento, tensione, rilassamento e concentrazione. Si lavorerà sul corretto utilizzo della voce, della postura, sulle relazioni spaziali e temporali, interpretazioni di testi.

Le mie considerazioni

DaL 1997 collaboro con scuole, Istituti ed Enti della Regione Campania nella sfera della Formazione e dell’ Educazione culturale-artistico/formativa dei ragazzi, dirigendo e organizzando laboratori e progetti in svariate discipline, in particolare di teatro, di musica di mediazione, di danza classica e moderno, sportivi e altri ancora.

In particolare, laboratori di recitazione proposti si basano

 

sul “fare” un teatro per le nuove generazioni che mette al centro temi civili forti, in grado di aiutare a comprendere meglio il presente, per poterlo governare e giudicare criticamente. Insomma un teatro, che si propone non come esibizione ma, piuttosto,come processo espressivo che cerca di dare senso al mondo».

Il teatro per ragazzi, ha una forte valenza formativa, perché è un linguaggio interdisciplinare in grado di contenere dentro di sé la scrittura,il gesto, il movimento, il suono, l’immagine e il segno, elementi che concorrono a dare un senso e un significato alla vita di un individuo e di una comunità».

La mediazione del gioco teatrale e il rispetto di alcune regole, consente a tutti,

di trovare uno spazio adeguato e una propriadimensione espressiva e creativa che tenga conto delle specificità e delle possibilità individuali.

Armando Chartier