Refezione

La scuola fornisce il servizio mensa con la cucina interna con autorizzazione sanitaria rilasciata dall’Asl distretto 29. Gli addetti alla somministrazione delle vivande sono provvisti delle certificazioni ASL necessarie per la manipolazione e la somministrazione dei cibi, oltre una formazione specifica per le diete speciali (rientra nelle diete speciali la celiachia). Il processo di approvvigionamento e di lavorazione delle vivande rispetta le normative di HACCP secondo il manuale aziendale sulla sicurezza alimentare. Periodicamente vengono effettuati tamponi di controllo sui cibi e sulle attrezzature; due volte l’anno vengono effettuate analisi di laboratorio dell’acqua per la potabilità e la prevenzione del rischio di legionella; i risultati vengono esposti nella bacheca in segreteria.

La scuola propone un menù mensile nell’ottica di una sana e varia educazione alimentare, approvato dall’Asl di appartenenza; viene servito il pasto completo e sono ammesse alternative solo per i casi di allergie ed intolleranze alimentari documentate da certificato medico.

La refezione è servita in vassoi rigidi sezionati con il corredo monouso.

Inoltre, in occasione di compleanni o altre occasioni concordate con l’insegnante e la segreteria, la scuola dà la possibilità di far portare alimenti esterni solo se confezionati o prodotti da laboratori che seguono un piano di autocontrollo sugli alimenti secondo la normativa HACCP.

Menu mensile

Tutti i giorni in alternativa al primo piatto si propone la pasta al sugo ad eccezione dei giorni in cui si cucinano le lenticchie; per i secondi piatti in alternativa si propone il prosciutto cotto, il formaggio tipo Sorrento o il tonno in scatola.